Radiocampus Tv

Speciale

Mostra del Cinema di Venezia 2006

Venezia 2005 Venezia 2007 Venezia 2008 Venezia 2009

Venezia 2014 Venezia 2013 Venezia 2011 Venezia 2010

Spettacoli

 

Leone d'oro alla carriera a David Lynch

 

Leone d'oro alla carriera a David Lynch

Lido - Leone d'oro alla carriera a David Lynch che ha anche presentato in anteprima mondiale il suo ultimo capolavoro, "Inland Empire", con lui Laura Dern, da sempre con Lynch e Justin Theroux, gi nel cast di "Mulholland Drive". Un film che ha presentato dicendo, "quando faccio un film mi affido all'immaginazione del pubblico. Il cinema un linguaggio composto di simboli, immagini e sta allo spettatore penetrarlo, senza per forza comprendere tutto. Ci che conta lasciarsi andare al potere dello schermo cos come si fa quando si ascolta un brano musicale". Lynch ha anche ammesso, "nel film, canto due canzoni, "Ghost of Love" e "Walking on the Sky". Mi sono aiutato con l'elettronica nel piccolo studio che posseggo, dove mi sono occupato sia della soundtrack che del montaggio di "Inland Empire". Devo ringraziare anche Angelo Badalamenti, che nella soundtrack suona uno strumento ad archi. Credo che il suono nel film sia fondamentale, ogni pellicola un'unione di suoni e immagini che deve essere calibrata alla perfezione. Per questa ragione detesto il doppiaggio, i film dovrebbero essere visti solo con i sottotitoli che non ne alterano la colonna sonora".
Nato a Missoula, nel Montana, il 20 gennaio 1946, a quindici anni, ha scoperto la passione per la pittura e per il disegno e studia arte a Boston. Nel 1965,  si stabilisce a Philadelphia. Sposa Peggy Lynch, autrice de "Il diario segreto di Laura Palmer" legato al successo di Twin Peaks. Lavora a numerosi cortometraggi, poi il suo primo film, "Eraserhead": la mente che cancella. Nel 1977, il film terminato, ma viene giudicato non distribuibile per la sua assoluta bizzaria. Mel Brooks nel 1980 gli affida la regia di "The Elephant man". otto nomination all'Oscar, tra cui miglior regia e miglior sceneggiatura. Nel 1984, realizza "Dune", impresa fallimentare, poi "Velluto blu", con la seconda nomination. Nel 1990 David Lynch si dedica alla tv e realizza con successo "I segreti di Twin Peaks". Nello stesso anno  Palma d'Oro a Cannes con "Cuore selvaggio", poi "Fuoco cammina con me", prequel della celebre serie televisiva che narra l'ultima settimana di vita di Laura Palmer, un insuccesso totale, Lynch torna alla tv, spot pubblicitari e videoclip musicali. Torna al grande successo con "Mullholland Drive", premio per la regia al Festival di Cannes e quarta candidatura all'Oscar. dal Lido,
Francesco Macr e Giovanna Votano

Spettacoli